Slide 1
Slide 2
The way to go

Partecipa alle mie attività outdoor

The Way To Go - Laura Besseghini
TUTTI I MERCOLEDI'

FIT RUNNING

Con l'arrivo dell'inverno, le serate sempre più corte e buie, la voglia di uscire si fa sempre più lontana.
E allora perchè non fare un allenamento in compagnia?
Con il Fit Running si uniscono esercizi mirati alla tonificazione alla corsa con variazioni di ritmo che aiuta ad accellerare il metabolismo.
In ogni seduta verrà affrontato un aspetto della tecnica della corsa.
Non sei convinto ? La prima lezione sarà di prova!!!!
ORE 18,15 PALAZZETTO DI SONDALO 

Per maggiori informazioni telefonare al : 3892374409

Laura Besseghini

mi presento,
Sono Laura

Fin da piccolissima mi è stata trasmessa la passione immensa per la montagna: a piedi, con gli sci, sulla roccia o le cascate di ghiaccio… ogni stagione ed ogni terreno hanno il loro fascino particolare.

trekking

trekking
trekking di uno o più giorni

The Way to Go propone escursioni di uno o più giorni alla scoperta delle meraviglie delle nostre Alpi. Segui il nostro calendario o contattaci per organizzare un'uscita su misura: per coppie, amici, famiglie ma anche gruppi aziendali o sportivi.

Escursioni e-bike

e-bike
in e-bike

Con The Way To Go ci sarà la possibilità di progettare uscite su misura con l’E-bike (anche per famiglie) sulle montagne della Valtellina e non. Laghi, passi, luoghi nascosti e lontani, nulla sarà più irrangiungibile!

Nordic Walking

Escursioni
di nordic walking

The Way to Go propone un pacchetto di 10 lezioni progressive (di cui una di prova) che ti porteranno a conoscere e padroneggiare il Nordic Walking. Per tutti i corsi i bastoncini vengono sempre forniti dagli istruttori. É necessario presentarsi con scarpe e abbigliamento adatti alla pratica sportiva e alla stagione.

Corsa Montagna

Corsa
in montagna

The Way to Go propone un'uscita alla settimana aperta a tutti per scoprire le magie della corsa. È possibile anche prenotare dei sopraluoghi su percorsi gare di trail o ultratrail. É necessario presentarsi con scarpe e abbigliamento adatti alla pratica sportiva e alla stagione.

Consigli utili

e approfondimenti

Consigli utili

Abbigliamento in montagna

Espandi Contrai

Tutto quello che occorre

  • Giacca impermeabile, magari anti-vento (guscio). Leggera, una volta piegata occupa poco spazio nello zaino. Non consiglio la mantella, che, non traspirando, spesso si trasforma in una sauna e che in caso di vento diventa ingovernabile
  • Un pile pesante e uno di medio spessore: la vecchia regola del vestirsi a cipolla, cioè a strati sovrapposti, rimane secondo me validissima
  • Due magliette sottili, di cui una a maniche lunghe, da tenere a contatto di pelle. Io uso quelle in materiale sintetico e evito quelle in cotone, che si impregnano di sudore, raffreddano, sono pesanti e ci mettono una vita ad asciugare
  • Pantaloni lunghi
  • Calze da trekking
  • Scarponi
  • Cappello da sole con la visiera (aiuta a proteggersi il viso in caso di pioggia) e berretto caldo
  • Guanti di pile e di lana cotta, questi ultimi se si ha intenzione di vivere la montagna anche d'inverno... cosa semplicemente fantastica
  • Nelle uscite di più giorni sono necessari i ricambi e un asciugamano (ne esistono in commercio di piccoli e leggeri in materiale sintetico).
Consigli utili

Linee guida per le uscite in montagna

Espandi Contrai

Le raccomandazioni igienico-sanitarie preventive al momento sono : 

  • mantenere un distazioamento fisico intrapersonale di almeno 2 metri
  • usare le mascherine quando si riduce la distanza
  • lavarsi le mani con acqua e sapone o disinfettante con una percentuale alcoolica di almeno 60%

Durante il trekking :

  • mantenere lo sforzo entro la soglia aerobica
  • favorire l'uso dei buff anche durante la progressione (che dimezza il numero di droplets emessi).
  • nelle pause mantenere il distanziamento e evitare di passarsi borracce o cibo.
Consigli utili

Cosa mettere nello zaino

Espandi Contrai

Il materiale necessario per un'escursione

  • Zaino di circa 30/35 litri (non andare oltre i 45 litri). L'importante è che sia comodo, con buoni spallacci, che non uccida la schiena e che abbia la cintura per caricare i fianchi.
  • Coprizaino, nel caso non utilizzi la mantella
  • Occhiali e crema da sole, più uno stick per le labbra: più si sale di quota più i raggi UV si fanno micidiali
  • Una borraccia da un litro: non dimenticare che restare senz'acqua è la più grossa tortura che ti possa capitare sia in montagna, che in qualunque altro posto del pianeta. Utili i sali integratori, che aiutano a prevenire la perdita causata dalla sudorazione
  • Cibo: senza carburante non si procede. Ognuno ha i suoi gusti e preferenze e la scelta se portare panini e cioccolate o barrette energetiche dipende solo da te. L'importante è essere autosufficienti
  • Un coltello milleusi può sempre servire
  • Kit di pronto soccorso con i farmaci personali. Come accompagnatore porto sempre con me un kit generico con bende, disinfettante, cerotti, analgesici e la coperta termica, ma nessuno come te può sapere delle tue necessità in campo medico. Se soffri di patologie particolari (problemi cardiaci, diabete, allergie) ti consiglio di avvisare sempre l'accompagnatore, in modo da prevenire eventuali problemi.
  • Cerotti per salvaguardare le parti delicate dei piedi (ottimi quelli in carta) o per proteggere le eventuali vesciche (i Compeed sono fantastici)
  • il sacco lenzuolo per dormire nei rifugi è indispensabile. Un frontalino è sicuramente utile, dato che alle 22 normalmente vengono spente le luci. Anche i tappi per le orecchie possono aiutarti a prendere sonno dormendo nei rifugi, in quanto spesso si è in camerate da 8 e più posti letto.
  • La macchina fotografica ti aiuterà non solo a conservare i ricordi della gita, ma per esperienza aumenta anche il livello di attenzione e di interesse nei confronti dell'ambiente. Mi raccomando: non portare con te treppiede, flash e dotazione completa di obiettivi intercambiabili, molto meglio qualcosa di leggero e maneggevole.

Nota bene: più lo zaino è leggero, più l'escursione ti piacerà. È automatico. Nella mia esperienza evito di partire con più di 5Kg sulle spalle per le uscite giornaliere e con più di 12Kg nei casi di trekking di più giorni.

Un trucchetto: metti gli oggetti delicati (binocolo, cellulare, portafoglio) e gli indumenti all'interno di sacchetti di plastica. In caso di acquazzone salverai così capre e cavoli.

Approfondimento

Scale di difficoltà sentieristiche

Espandi Contrai

Per distinguere l'impegno richiesto dagli itinerari e per definire il limite tra difficoltà escursionistiche ed alpinistiche si utilizzano le sigle CAI.

T = Turistico - Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri. I percorsi generalmente non sono lunghi, non presentano alcun problema di orientamento e non richiedono un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata.

E = Escursionisti - Itinerari su sentieri od evidenti tracce in terreno di vario genere (pascoli, detriti, pietraie...). Sono generalmente segnalati con vernice od ometti (pietre impilate a forma piramidale che permettono di individuare il percorso anche da lontano). Possono svolgersi anche in ambienti innevati ma solo lievemente inclinati. Richiedono l'attrezzatura descritta nella parte dedicata all'escursionismo ed una sufficiente capacità di orientamento, allenamento alla camminata anche per qualche ora.

EE = Escursionisti Esperti - sono intinerari generalmente segnalati ma con qualche difficoltà: il terreno può essere costituito da pendii scivolosi di erba, misti di rocce ed erba, pietraie, lievi pendii innevati o anche singoli passaggi rocciosi di facile arrampicata (uso delle mani in alcuni punti). Pur essendo percorsi che non necessitano di particolare attrezzatura, si possono presentare tratti attrezzati se pur poco impegnativi. Richiedono una discreta conoscenza dall'ambiente alpino, passo sicuro ed assenza di vertigini. La preparazione fisica deve essere adeguata ad una giornata di cammino abbastanza continuo.

EEA = Escursionisti Esperti con Attrezzatura - Vengono indicati i percorsi attrezzati (o vie ferrate), richiedono l'uso dei dispositivi di autoassicurazione.

Mostra altri

sei interessato a un’esperienza con The way to go?
Inviaci una richiesta

Compila il form, ti risponderemo in tempi brevi.
Preferisci contattarci telefonicamente?
Chiama il numero +39 3892374409.

© 2020 - Laura Besseghini - P.iva 01036770145 -
Realizzazione: Ueppy - siti internet per Hotel a Bormio